L'isola felice

C'è chi vede le cose che esistono e si chiede perchè... io vedo le cose che non esistono e mi chiedo perchè no... Forum dedicato ai sognatori, ai visionari, a coloro che hanno qualcosa da esprimere... a coloro che sono creativi.


    Terna numero 1

    Condividi
    avatar
    DadoBax
    Messia
    Messia

    Messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 02.04.08
    Età : 28
    Località : seconda stella a destra

    Caratteristiche
    Energia:
    7/10  (7/10)
    Fantasia:
    10/10  (10/10)
    Concretezza:
    6/10  (6/10)

    Terna numero 1

    Messaggio  DadoBax il Mar 6 Ott - 19:29

    Terne:
    1.
    - Corrado
    - Gilda
    - Antonio

    Ok, inizio io.
    Aspetto un'immagine da Gilda ed un'altra da Antonio,
    da poter utilizzare come incipit.
    Sceglierò io quale delle due.
    Una volta arrivate entrambe, inizierà il gioco.
    Smile

    antonio
    Ospite

    gioco

    Messaggio  antonio il Mer 7 Ott - 22:32

    la parola è cielo
    avatar
    DadoBax
    Messia
    Messia

    Messaggi : 55
    Data d'iscrizione : 02.04.08
    Età : 28
    Località : seconda stella a destra

    Caratteristiche
    Energia:
    7/10  (7/10)
    Fantasia:
    10/10  (10/10)
    Concretezza:
    6/10  (6/10)

    Il cielo non cadrà

    Messaggio  DadoBax il Mer 7 Ott - 23:26



    Il cielo non cadrà.
    Giada è lenta a capire le cose.
    Ama guardare ciò che le sta attorno.
    Ama riflettere, confutare, criticare e riconfutare.
    Quel giorno il cielo sembrava volerle dare un messaggio.
    Giada, in genere, riusciva a capire se e dopo quanto tempo
    avrebbe piovuto, dando una semplice occhiata al cielo.
    Appena svegliata, dava sempre uno sguardo al cielo, ed avrebbe
    capito come sarebbe stata la sua giornata.
    Quel giorno doveva essere speciale.
    O perlomeno, sembrava doverlo essere.
    Giada era abituata a non avere mai troppe aspettative dalla vita;
    si finisce spesso con il rimanere inesorabilmente delusi.
    Ma quel giorno il cielo le stava parlando.
    Giada ama parlare.
    La luce fioca che traspariva dalle nuvole era testimonianza di una
    forza celeste repressa.
    “No, quelle nuvolacce non mi fermeranno”.
    Quel giorno iniziava una nuova vita.
    Ed infondo, di questo, Giada ne era contenta.
    Ma Giada è lenta a capire le cose, lo sappiamo.
    Il cielo non cadrà.
    Giada ama camminare nel parco vicino casa sua. Ma non guarda i ragazzi.
    Non ascolta musica. Non si porta libri per studiare.
    Non si veste alla moda per sfoggiare la sua bellezza.
    Giada ama camminare. E basta.
    Quel giorno era il cielo a farle compagnia.
    Giada lo guardava stupita, come un neonato guarda la mamma fare cucù-settete.
    Giada lo sapeva che dietro quelle nuvole c’era il sole.
    Bisognava solo pazientare un po’.
    Il sole avrebbe continuato a splendere.
    Il cielo non sarebbe caduto.
    Forse.
    Giada non era sicura.
    La sua vita non godeva certo di un ottimo momento in quel periodo.
    Ma lei aveva speranza.
    Dietro quelle nuvolacce c’è il sole, diamine.
    Giada cammina lentamente.
    La gente cominciava a tornarsene a casa.
    Giada a casa non voleva tornarci, anche se voleva bene alla famiglia.
    Si avvicinava ora di cena. Quella sera la madre le avrebbe fatto trovare
    la pizza fatta in casa.
    Giada ama la pizza.
    Si diresse verso l’uscita del parco.
    Il cielo non sarebbe caduto. Almeno non ancora.
    Giada ama.
    Oggi però, non ieri.




    Ora Gilda dovrà continuare partendo da dove io ho finito.
    L'incipit per continuare è una tra queste due immagini (anche entrambe).

    Immagine 1

    Immagine 2

    Contenuto sponsorizzato

    Re: Terna numero 1

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun 19 Nov - 0:25